shopping-dublin-grafton-street

Shopping a Dublino tra Forever 21 e Primark. Qualche consiglio

Ho pensato molto se scrivere o meno questo post, ma alla fine mi sono detta: “Non è come scrivere Shopping a New York, ma può sempre far comodo a qualcuno” quindi eccomi qui.
Visto che ormai faccio avanti e indietro dalla capitale dell’Irlanda, penso di potervi dare qualche consiglio in fatto di shopping.

Prima cosa che vorrei dire è: se siete già state a Londra e volete riandarci solo per lo shopping, cambiate destinazione, partite per Dublino!
Le catene di negozi che sono a Londra si trovano anche lì ed in più c’è l’euro, quindi niente problemi col cambio o brutte sorprese nei prezzi.

Il centro di Dublino non è enorme come quello di Londra, può essere paragonato per dimensioni a quello di Firenze. Si gira molto bene a piedi e le due vie principali per lo shopping sono ad una distanza di 15 minuti l’una dall’altra.
Sto parlando di Grafton Street e Henry Street, ma vi parlerò anche del Centro Commerciale più grande della città ed uno dei più grandi d’Europa, il Dun Drum Town Center.

dublin-shopping-map-portion

GRAFTON STREET

Grafton Street è la via principale di quello che noi chiameremo “struscio”. Inizia dal lato opposto dell’ingresso principale di San Stephen’s Green e corre dritta per poi fermarsi al Trinity College. È una strada pedonale non troppo lunga ma piena di traverse in cui perdersi.
Qui si trovano molti marchi come Ted Baker, River Island, New Look, Zara e poi c’è Brown Thomas, una sorta di grande magazzino in stile “La Rinascente” dove al piano terra c’è tutto il settore beauty con il corner MAC e tutti i grandi marchi di cosmesi e profumi, nel piano interrato c’è il settore uomo e al primo piano la Donna con il paradiso delle scarpe: tra i vari corner quelli che spiccano di più sono Jimmy Choo ed ovviamente lui: Christian Louboutin che è posizionato su un piano rialzato rispetto al resto come su un podio.

shopping-dublin-grafton-streetshopping-dublin-ted-baker

shopping-dublin-louboutin-shop-brown-thomas
Sempre in Grafton Street, all’inizio si trova un centro commerciale che merita di essere visto non per i negozi ma per la struttura molto caratteristica che durante il periodo natalizio si trasforma in qualcosa di magico. Da non sottovalutare il wifi libero, all’interno del centro.

shopping-dublin-grafton-center

HENRY STREET

Henry Street è una traversa di O’Connel Street (che è la via che si raggiunge proseguendo sul ponte dopo Grafton Street), anche questa sempre piena di gente e piena di negozi. Da qui si vede il simbolo della Dublino moderna, il “The Spire” quindi non potete perdervi.
In henry Street si trova il centro commerciale “Jervis” con un negozio su tutti: Forever 21. Se andate a Dublino non potete non comprare qualcosa nel regno dello shopping americano. Impossibile non trovare nulla. Il reparto accessori è fornitissimo ed i prezzi sono veramente accessibili ma preparatevi a code interminabili alle casse.

shopping-dublin-henry-street-jervis

 
Oltre a Forever 21, c’è New Look (molto pù grande e bello rispetto a quello della precedente via) un negozio uomo/donna a due piani enorme. Anche qui i prezzi sono bassi e diciamo che siamo sulla scia di F21.
Da New Look ho preso i midi ring della prima foto e le scarpe dell’ultima, mentre da F21 gli altri midi rings.

Poi c’è il celeberrimo Penneys, che altro non è che Primark.
Vi avviso, potreste uscire in queste condizioni:

shopping-dublin-penneys

Il Irlanda c’è questo cambio di nome (non so perché) ma per il resto è tutto uguale, a volte su alcuni cartellini c’è sempre la scritta “primark”.
Qui troverete di tutto, dagli oggetti per la casa, lenzuola, asciugamani, al beauty con Essence, Wet and Wild, Rimmel, alla moda donna, uomo e bambino. Scarpe, borse, bigiotteria, beauty-case, intimo, leggings a 3€, spazzole, plantari in gel, appendi abiti, si trova tutto! Ed i prezzi sono veramente bassi. Io i miei finti UGG, gli ho pagati 6€ e dopo averci fatto tutto l’inverno sono sempre intatti!

Presente anche un negozio di articoli sportivi (adesso mi sfugge il nome) che consiglio di visitare perché fanno sempre delle ottime offerte.
Al primo piano c’è un chioschetto che fa wafell caldi con mille farciture, consigliassimo.

In genere questi sono i due distretti shopping del centro della città. Ovvio che poi ci sono altri negozi, marchi più blasonati, ma noi vogliamo anche risparmiare, o no?

DUNDRUM TOWN CENTER

Se restate in città per più di un weekend, vi consiglio di andare al DunDrum Town Center, uno dei centri commerciali più grandi d’Europa, vi giuro che si fa fatica a girarlo tutto. Non so quanti negozi ci siano, se mi fossi messa a contarli avrei perso il conto.
Oltre ai negozi ci sono Ristoranti, Pub, Fast Food e il cinema multi sala.
Si trova a sud della città, raggiungibile in 20 minuti con la Luas Green (la Luas è il tram di Dublino) che fa capolinea proprio a St Stephen Green (in pieno centro). La stazione a cui fare riferimento è Balally e da lì vi accorgerete della sua presenza, ve lo assicuro.

All’interno, tra i vari negozi c’è: Zara, H&M, Sisley (sempre vuoto!), Penneys, Super Dry, Hugo Bosso, Pandora, Iglot, BT2 (un Brown Thomas ridotto), Lipsy e Harvey Nichols.
Quest’ultimo è sempre sullo stile “La Rinascente” ma non ha i grandi marchi, piuttosto si trova: Ted Baker (collezioni deliziose), Dorothy Perkins, Top Shop, insomma marchi più abbordabili e nel reparto beauty troverete Urban Decay, Too Faced, Stila, Bobby Brown, Benefit e molti altri. Un paradiso in terra.

Vi ho fatto una carrellata dei vari brand che potrete trovare, spero sia stato utile per un prossimo vostro viaggio.
Sto pensando anche di fare una sorta di vademecum anche sulla città in generale.

Potrebbe interessarvi?
Fatemi sapere e come sempre, se avete domande chiedete pure!

S.

INSTAGRAMTWITTERFACEBOOKBLOGLOVIN’

Annunci

25 pensieri su “Shopping a Dublino tra Forever 21 e Primark. Qualche consiglio

      • Chiara.zumbo ha detto:

        Ciao chiara !
        M chiamo chiara 🙂 e andrò a vivere a Dublino per 8 mesi a partire da maggio.. Non sarò in centro ma a Dublino 5, in Killester \artane, quali sono i consigli che m puoi dare riguardo alla città in generale e agli spostamenti al centro più economici e veloci ?

        Grazie *.*
        Chiara

        • Simona FollYourPassion ha detto:

          Ciao Chiara!
          Dublino è una bella città che giri bene in bus e con la Luas ma i prezzi non sono proprio economici. Una volta raggiunto il centro puoi fare tutto a piedi perché non è grande.
          Ho scritto vari post su Dublino, se digiti nel “cerca” del blog “Dublino” vengono fuori tutti così puoi leggere qualcosa in più. Se poi hai qualche altra domanda specifica chiedi pure!! 😉🙋🏻
          S.

  1. Antonella ha detto:

    grazie per aver condiviso con noi,io sto per partire per dublino e siccome sono una fan di Primark(o Penneys che dir si voglia) non vedo l’ora di andare:) come sempre partirò con la valigia praticamente vuotaXD nemmeno io comprendo il perchè della mancanza di Primark in Italia…

  2. M.Elly ha detto:

    In Italia niente Starbucks, e lo comprendo, dato le nostre tradizioni e abitudini differenti riguardo caffè e colazioni; ma dal momento che la globalizzazione ha attaccato soprattutto sulla moda low cost, dati i tempi di crisi, non capisco perchè non possiamo avere in Italia brand come questi. Alla fine Zara, Stradivarius e altri del gruppo Inditex li abbiamo sparsi (male e radi) sul territorio italiano, quindi non vedo perchè non avere Primark, F21 ecc.
    Mi manca la Spagna e lo shopping oltre confine 😦

    • Simona FollYourPassion ha detto:

      Sai che un po’ di tempo fa lessi che stavano aprendo starbucks in Italia, non ricordo dove, però mi ricordo la notizia.
      Secondo me se i vari forever 21 ma soprattutto Primark aprissero anche qui non ci sarebbe più tanto spazio per i cinesi!
      Primark ha prezzi da cinesi e forse anche più bassi ma sopratutto gli accessori e le scarpe sono imparagonabili!
      Anche a me manca lo shopping!! 😞

      • M.Elly ha detto:

        Starbucks a me non piace, il caffè espresso è bruciato in ogni angolo del mondo in cui vai a berlo e quei buonissimi beveroni cari e ipercalorici hanno uno strano effetto sul mio intestino :/ Preferisco, come tanti, il caffè macchiato e la sfogliatina la mattina, piuttosto che il mokaccino con panna e mezzo kg di brownie, però ammetto che in città turistiche come Firenze, Roma, Venezia, Napoli e Milano, sarebbe un ottimo acchiappapolli per turisti. Basti pensare all’HardRock in Piazza della Repubblica, dove una birra di costa 9 euro e un panino 13, ma è sempre pieno, soprattutto di turisti con i quattrini. Si chiama globalizzazione, come abbiamo lo schifo del Mc Donald’s si potrebbe anche prendere altro….. e riferendoci alla moda, si eliminerebbero moltissimi negozi cinesi scadenti e puzzolenti. Si, puzzano, le scarpe nei negozi cinesi emanano un tanfo nauseante…

What do you think?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...