Una storia tutta Pink…Floyd però!

Nino Gatti, Stefano Girolami, Danilo Steffanina, Stefano “Mr Pinky” Tarquini, Riccardo Verani insieme sono The Lunatics e un libro: Pink Floyd storie e segreti, Giunti Editore S.p.A. 2012. La coronazione di un sogno da collezionisti sfrenati, una psichedelia che ha invaso le loro menti accomunate dalla passione per l’esoterismo Rock dei Pink Floyd.

Scopriamo cosa si nasconde nella mente di un vero ed esperto collezionista, intervista a Riccardo Verani:

G.: Come e quando è nata questa irrefrenabile passione?

R.V.: La passione in ognuno di noi è nata da ragazzi, poi gli eventi ci hanno portato ad approfondirla in modo maniacale. Le collezioni dal mio punto di vista iniziano quasi per gioco, ti piace una cosa, la musica nel mio caso, e cominci a comprare quelli che erano i supporti per l’ascolto in quel momento, i dischi. Con il passare del tempo ti ritrovi ad avere centinaia e poi migliaia di dischi, a quel punto vuoi dare un ordine, vuoi capire bene il tutto, senza accorgertene stai collezionando. L’idea del libro, che è la cosa che ci ha saldati insieme dopo anni di amicizia e scambi di informazioni, è nata dopo aver fatto alcune esposizioni di poster, vinili e memorabilia in giro per l Italia. Ci siamo detti che sarebbe stato bello riuscire a portare le nostre particolarità collezionistiche nelle case degli appassionati. Ci abbiamo provato, non senza difficoltà ma sempre con una passione che ci spinge a pazzie, ed è nato il libro.

presentazioni
Difficile dire come sia nata la passione, io ricordo un episodio che forse è stato quello scatenante. sono appassionato di vinili colorati e picture disc da sempre, il cd non sapevamo ancora cosa fosse, e nella mia ricerca di trovare sempre un picture nuovo comprai, per corrispondenza, un vinile rosa in Australia. All’arrivo di questo disco mi sono innamorato di quella macchia di colore e mi sono detto, purtroppo (rido) che volevo averli tutti. Da quel giorno è nata la mia ossessione per i vinili colorati dei Pink Floyd, quel disco è un Dark Side of The Moon in edizione quadrifonica. Cominciando a scoprire un mondo nuovo del gruppo, di cui ero già un buon appassionato, sono diventato un conoscitore di quella che è la loro discografia mondiale e di conseguenza di quella che è la loro storia.
Come detto colleziono vinili, con particolare attenzione per i colorati, di cui sono perennemente in cerca. Cerco edizione promozionali, che spesso hanno delle macro differenze rispetto alle edizioni da negozio. Negli anni mi sono appassionato ai vinili con evidenti errori di stampa, sia visiva, errori di colorazione del vinile che rende certe dischi molto particolari se non addirittura unici, sia di ascolto, può capitare di mettere sul piatto un disco di Wish You Where Here e sentire la voce di Bob Dylan.

G.: Se tu collezioni vinili, raccontaci degli altri, chi colleziona cosa?

R.V.: Nino Gatti è il biografo e lo storico del gruppo, oltre che anche un ottimo collezionista. Se vuoi sapere una curiosità sul gruppo è a lui che devi rivolgerti, ma forse anche agli altri, è una dura lotta all’interno dei Lunatics.
Stefano Girolami, giornalista e scrittore, con due immense passioni nella vita, i Pink Floyd, ovviamente, ed il Torino. Conoscendolo bene ho scoperto che le due fedi non sono incompatibili ma che spesso hanno molti punti in comune. Collezionista di vinili ha un amore passionale per le edizioni bootleg del live a Pompei.
Danilo Steffanina è l’esperto dei Live a 360 gradi, puoi chiedergli un video di una determinata data, ma anche il poster o il biglietto di quell’evento. Conoscendolo si prenderà tempo per rispondere “ce l’ho!”, ma poi con aria sorniona, ma con lo sguardo di quello che dice “pensavi non lo avessi?” ti dirà tutto su quell’evento, il problema sarà fermarlo.
Stefano “Mr Pinky” Tarquini E’ uno dei massimi conoscitori del mondo vinilico del gruppo, cataloga edizioni e raccoglie tutto nel suoi siti, il più famoso e utile per chi compra vinili è Digilander – The Mr Pinky Discography (cliccateci sopra) è il massimo collezionista al mondo di vinili di Dark Side of The Moon, potrei dire che ne ha oltre 400, ma mentre scrivo ha sicuramente aumentato il numero.

G.: Dunque ognuno di voi detiene un “potere conoscitivo” specifico sulla materia Pink Floyd.

R.V.: Si, la nostra forza è stata unire le varie sfaccettature del mondo collezionistico e storico dei Pink Floyd, così siamo riusciti a realizzare un bellissimo prisma.

G.: Quanti libri ancora realizzarete?

R.V.Il contratto ci legava solo a Storie e Segreti ma visto il successo di critica e di vendite noi speriamo di portare avanti ancora la nostra passione e poter diffondere il virus dei Pink Floyd a quante più persone possibile.

G.: Quando la passione da i suoi buoni frutti! In bocca al lupo per i prossimi libri e buon “Pink Floyd storie e segreti” a tutti!

letture

Ecco qualche utile link per tutti i curiosi e appassionati:

http://www.thelunatics.it/

http://digilander.libero.it/mrpinky/main_discography.htm

http://www.giunti.it/libri/musica/pink-floyd-storie-e-segreti/

Giulia

Annunci

3 pensieri su “Una storia tutta Pink…Floyd però!

What do you think?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...