Piccoli giardini crescono

“La création d’un petit paysage”, queste le parole di Le Vert a Soi per definire le “decorazioni viventi”, cioè le piante sulle nostre finestre. Queste creazioni di piccoli paesaggi sono il modo di rendere “pubblico” un verde privato. Seguendo questa filosofia Le Vert a Soi crea, consiglia e segue la realizzazione delle decorazioni in verde sulle finestre di Parigi. Per far rivivere la natura sulle finestre urbane, per rendere i fronti urbani più allegri e vitali e per avere affacci su nuovi orizzonti, ma non solo, anche per migliorare il microclima, rendere ossigeno e rilassarsi nel curarle.

Le piante ci renderanno per quanta cura doniamo loro e cresceranno con noi. Dunque l’idea di metter delle piante sui nostri davanzali o balconi, può essere casuale, ma non troppo. Le piante infatti hanno particolari esigenze, lo saprete, quindi “ogni finestra è un pezzo unico”, vuol dire che in base al vano che possiede quella determinata finestra possono già corrispondere alcune specie di piante, più adatte per vivere lì e lo stesso guardando all’esterno, dovremmo capire che orientamento ha la finestra, quanto vento riceve e quanto sole vi incide, questi sono altri elementi da non sottovalutare.

Prendiamo ad esempio la finestra di un bagno, l’aria di questo ambiente è notoriamente umida, quindi possiamo mettervi piante che stanno bene a contatto con l’acqua e anzi la desiderano in modo particolare, per esempio il Potus vive tranquillamente in un vaso con acqua, il ciclamino, le felci, giaggiolo, ninfee, etc. Se invece andiamo in cucina, abbiamo un ambiente caldo e mi vien da pensare che sarebbe opportuno avere anche a disposizione le piante aromatiche (rosmarino, salvia, basilico, timo, aneto…) o anche degli ortaggi (peperoni, peperoncini, zucchine, pomodori) a seconda degli spazi disponibili.

peperoncini

Se ci spostiamo nella sala direi che vanno bene tutte le piante a fiore purchè facendo attenzione agli accostamenti e alle esposizioni climatiche, per lo studio, direi le piante “mangia fumo” (per chi fuma) e piante grasse che hanno bisogno di meno cure perché si sa, quando si è nello studio si lavora o si studia e alle piante si bada poco, ma ci fanno compagnia. Insomma ragazzi diamoci da fare, mettiamo i guanti da giardiniere e diamo ossigeno alla città, passando anche dal sito: Le Vert a Soi

l'ombra prova a cogliere i fiori

Aiutate l’ombra a cogliere i fiori: “Se non è il verde a venire da noi, saremo noi ad andare dal verde!”

Giulia

Advertisements

9 pensieri su “Piccoli giardini crescono

  1. ilaria ha detto:

    Ciao! vi ho scoperto da poco ma mi sono subito appassionata al vostro blog… sono un’architetto paesaggista e credo fermamente nell’importanza del verde sui nostri davanzali o balconi… un tocco di verde nelle nostre città dovrebbe diventare un’abitudine per tutti!
    Ilaria

    • followingyourpassiongiulia ha detto:

      Ciao Ilaria, sono contenta che tu condivida questa mia stessa passione, non sono architetto paesaggista, mi fermo alla parola architetto 😀 ma mi piacerebbe molto intraprendere un corso, un master o simili in questa materia che non solo è affascinante e richiede molto impegno, ma è anche utile a rendere una parte di quell’ossigeno che fino ad oggi le abbiamo tolto!

What do you think?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...