Marco-Mengoni-baciamano-Balti

Sanremo 2013: Le Pagelle di Eli

Sanremo è finito, dopo le polemiche, i vinti e i vincitori è tempo di Pagelle…

Sanremo2013-Mengoni
Un Grazie ad Elisa che inizia, con questo post, una collaborazione con il blog.

Ma lasciamo la parola ad Eli…

LUCIANA LITTIZZETTO: 8
Cominciamo dalla provocatoria padrona di casa, con un look non troppo appariscente e da grand soiree, ma azzeccato per la sua personalità.
I lunghi strascichi propri delle passate vallette, lasciano spazio ad abitini corti e svasati, ricchi di cristalli, piume e paillettes. Anche una donna “non bella”, come lei stessa si è definita, ha fatto una splendida figura sul palco dell’Ariston, aiutata certamente dai giovani stilisti che l’hanno vestita come Aquilani, Raimondi e Albino.

MARCO MENGONI: 9 ½ 
Ecco il vero trionfatore del festival di Sanremo, come cantante e… come uomo di stile!!
Il vero dandy della kermesse canora, con i suoi completi tono su tono Salvatore Ferragamo, comprese camicia e cravatta, saltando dal blu al bordeaux, senza cadute di stile.
Il suo fiore all’occhiello è stata la piega dei capelli, ogni sera diversa.
Il mezzo voto… il baciamano a Bianca Balti!!!

MARIA NAZIONALE: 5
In picchiata la prima sera, in recupero le altre sere.
L’abito fucsia di Gianni Molaro…da dimenticare. Troppe curve in mostra tutte insieme, troppo colore, troppe pieghe in quella manica a gigot e troppi tacchi che non ingentilivano una gamba non troppo armoniosa.
Ma come si suol dire “il meglio alla fine” e allora si migliora nei look successivi, nelle forme e nei colori, fino ad arrivare ad un bel blu intenso nell’ultima serata.

MALIKA AYANE: 6
La panterona Malika poteva puntare su un altro look, utilizzando una più ampia gamma cromatica, senza puntare troppo sul monotono “nero” e su linee di abiti più aderenti. Dopotutto si è affidata ad un maestro come Lorenzo Riva.
Meglio per quanto riguarda la serata di Sanremo Story, che l’ha vista presente con un’abitino dalla linea anni ’50, abbinato ad una scarpa open toe con plateau, anch’esse nere…vabbè!!

ANNALISA: 9
Come una bambolina chic, Annalisa ha affrontato tutte le serate del Festival con un look giovane, brioso e brillante come lei, che ha visto unite insieme eleganza e modernità. Beh, Blumarine e Blugirl l’hanno aiutata in tutto questo, con grande effetto positivo. Bene anche per le scarpe che erano quasi sempre in pandane con l’abito.
Il tocco di stile…Il rosso ruggente dei suoi capelli!!!

ELIO E LE STORIE TESE: 10
Beh, che dire, con loro non dobbiamo parlare di nè di stilisti nè di moda, ma solo di estro!!
Tanta immaginazione, che spazia dalla musica alla cura dell’immagine, che colpisce, fa parlare di sè e di conseguenza, vincere i premi, specie quello della critica!!
Abbiamo visto di tutto: dalle fronti chilomentriche, ai chierichetti, passando dai nani, per terminare con qualche chilo in più!!
Sembrava un’assurdità ma ce l’hanno fatta: il look, più sorprendente e innovativo del festival!!!

MAX GAZZE: 3 ½
Un novello Rino Gaetano di ispirazione fin troppo confusa.
Dalla marsina barocca in velluto e alamari, alle scarpe in pernice, e non dimentichiamo lo smalto nero!!
Nella serata di Sanremo story più che un cantante sembrava un galletto, visto che dalla parte posteriore di un improbabile frac contadino, fuoriusciva un tripudio di piume!! L’ultima serata invece gli spettatori avranno notato che un’occhio era diverso dall’altro: uno marrone e l’altro di vetro!!
No caro Max, bocciato!!

CHIARA GALIAZZO: 5
Non convince il look di Chiara in Alberta Ferretti, per niente giovane e stiloso, forse più adatto ad una cantante matura che ad una ragazzina che ha appena cominciato e che per sfondare dovrebbe stare attenta non solo alla voce ma anche alla sua immagine!! Migliora nelle serate seguenti, ma ha ancora tanto da imparare, magari da grandi cantanti/dive che l’hanno preceduta.

SIMONA MOLINARI: 9
Un bel voto alla bella Simona in Antonio Martino, che sembrava sola sul palco dell’Ariston, visto che Peter Cincotti a malapena ha cantato un verso della loro canzone (peraltro sempre lo stesso!!) ma torniamo al suo look: colori scintillanti, sbrilluccichi, scollature ben dosate e paillettes!!
Tutto quello che ci vuole per far colpo nelle serate della più importante gara canora italiana.
L’abito più bello? Ma naturalmente lo scintillante tubino fucsia con l’imponente drappeggio!! Da notare anche la pettinatura: corta dietro e ondulata davanti.

DIVE: 9
E mi riferisco alle varie bellone di turno, come Bar Rafaeli, Bianca Balti, Ilaria d’Amico
Ma come si fa a non essere belle con un fisico così e con gli stilisti che fanno a gara per coprirti con abiti meravigliosi? Tra gli altri ricordiamo Roberto Cavalli, Dolce e Gabbana e Versace.

Anche se un po troppo snob, la donna più elegante nei modi e nella classe è stata comunque lei, la Carlà nazionale e internazionale, che dopo la fatidica scala, si è esibita (a mio avviso poteva anche farne a meno) nel suo nuovo inedito.

carla-bruni-sanremo2013
Così tra scivolate della Balti, polemiche, brutte e belle canzoni, anche questo festival è passato e noi l’abbiamo ricordato così!!

Elisa

15 pensieri su “Sanremo 2013: Le Pagelle di Eli

  1. Federica ha detto:

    d’accordo su tutto tranne che per la littizzetto, a volte sembrava la donna delle pulizie! ma sarà l’antipatia a pelle che provo per lei, non fraintendermi. E’ simpatica e brillante ma è da prendere in piccole dosi… e poi è troppo politicizzata ma vabè qui si parla di vestiti🙂
    Ilaria D’Amico era bella da togliere il fiato!

  2. annatì ha detto:

    Condivido tutto tranne il giudizio su Max Gazzè di cui ho amato lo stile tra il direttore di un circo e un divano di fine ottocento e quello sulla Carlà. Non l’ho trovata elegante anzi parecchio falsa, nei modi, nel tono di parlare (sarà che proprio non la sopporto?)e nel vestire. Sembrava dovesse andare in ufficio.Non ha ritenuto la serata abbastanza importante per darsi una sistemata?
    Bianca Balti invece mi ha colpito, la sua reale freschezza la rende, secondo il mio modesto parere, irresistibile. Giusto un pelino troppo magra per aver abbandonato le passerelle.
    In generale, ottimo post!

  3. the white cabbage ha detto:

    tra un pisolino e l’altro qualche vestito l’ho visto ….condivido i vostri giudizi. Mi è piaciuto molto lo stile della Littizzetto sempre coerente , un unico filo conduttore per tutte le serate . Ho adorato le scarpe in particolare isandali rossi …splendidi , particolari assolutamente trendy !via aspetto da me …vi offrirei anche un caffè , ma è un po’ complicato

    ave

  4. Francesco Balestri ha detto:

    Un grandissimo complimenti a Elisa! Io non ho visto Sanremo..solo ogni tanto passando davanti alla tv mi capitava di vedere qualcosa.
    Un bel resoconto! Piacevole molto scorrevole…per niente noioso! Spero sinceramente di poterne vedere altri!

What do you think?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...