YouTube Pink

YouTubers for Change, Passione o Convenienza?

E’ da un pò che mi gira in testa l’idea di scrivere un post su questo argomento.
Ma un pò per paura di mettermi contro mezzo internet (il blog ha poco più di un mese e non volevo trovarmi Giulia ed Annalisa sotto casa con una mazza da baseball in mano!) e un pò per “ma chi se ne frega” non l’ho mai scritto nero su bianco.
Ma dopo il video di Lucie (che vi consiglio vivamente di corrrere a vederlo qui) mi sono detta… ma dai facciamolo!
Giulia e Annalisa non me ne vogliate! E voi se non vedrete più un post col mio nome saprete il perchè!🙂

YouTube Pink
Io ho un account personale su You Tube (non ho mai fatto video) da circa 5 anni, quando ancora la moda di fare video non era scoppiata ed esistevano solo le americane che giravano i filmati con la loro web cam e c’era Clio, appena trasferita a NY che ci illuminava con le cose che imparava alla MUD (mannaggia a te… i nostri portafogli piangono).

Clio-Make-Up
Ed era bello e ganzo (come si dice dalle mie parti) perchè imparavi cose da internet e tutto “a Gratis”!
Piano piano molte hanno cominciato a fare video e, ok anzi meglio (dissi) così imparo anche di più.
Poi le aziende si sono accorte che quello che veniva detto nei canali di you tube aveva un certo peso su chi stava dall’altra parte del monitor e giustamnete hanno cominciato a mandare a quelle più famose e con più iscritti prodotti da recensire.
Da lì il delirio!!
TUTTI si sono aperti un canale, e con telecamera e reflex alla mano ci hanno reso partecipi dei loro armadi, delle loro abitudini e delle loro collezioni make-up (ci sono persone che hanno delle stanze per truccarsi e basta!!! A me un cassetto e un ripiano in camera mia mi sembrano già troppi!)
Tutti verso la scalata dei follower, delle iscrizioni per poter arrivare a ricevere prodotti gratis da pubblicizzare! Eh si pubblicizzare, perchè finchè invii materiale da recensire ok, ma se diveta uno spot pubblicitario NO e noi ce ne accorgiamo!

Follower
Come dice Lucie: “I video presentazione prodotti” sono proprio degli spot sotto forma di chiaccherata amichevole con the e pasticcini.

Siamo arrivati a toccare il fondo!
Che poi, farebbe piacere anche a me ricevere scatoloni di prodotti in anteprima gratis (a tutti farebbe piacere), forse in questo momento stà parlando (scrivendo) solo l’invidia, ma secondo me si vede la differenza di qualcuno che parla di qualcosa perchè gli piace, perchè è la sua passione (vedi Noi… modestamente) e qualcuno che lo fa solo perchè vuole ottenere più visualizzazioni.
Io la penso così.
Poi, vogliamo aprire il capitolo di quelli che ti seguono sui vari social solo per essere ricambiati?… Meglio di NO! Non vorrei dover chiudere il blog o farmi arrivare 1000 accidenti!

Voi come la pensate??
Simona

For a while I get the idea to write a post on this topic. But a bit of fear to put half against Internet (the blog is open for a little over a month and did not want to find Giulia and Annalisa under the house with a bat in his hand baseball!) And some for
“who cares” I never wrote.
But after the video of Lucie (which I highly recommend going to see it here) I said … let’s do it! Giulia and Anna do not be angry, and if you will not see a post with my name you will know why!🙂
I have a personal account on YouTube (I’ve never done video) for about 5 years, when the fashion of making video was not born and there were only American girls who made movies with the web cam and there was Clio. Just moved to NY we lit up with the things that he learned the MUD (damn you … our wallets cry).
And it was nice and darned cool because you learned things from the internet and everything Gratis!
Then slowly many have begun to make video and ok even better (I said) so I learn even more.
Then, companies have realized that what was said in the channels you tube had some weight on who was on the other side of the monitor and have correctly begun to send to the most famous and most recognized products to review.
From there the madness!
ALL have opened a channel, and with camera in hand made ​​us partakers of their closets, their habits, their collections of tricks (there are people who have rooms just for makeup! I by the way I have a drawer and a shelf in my room and I seem to have too many!)
All to the rise of the follower, the inscriptions receive free products to publicize! Oh yes advertise, because as long as you send them to me to review them ok, but if it becomes a commercial NO and we realize it!
Lucie says: “The video presentation products” are just the spot in the form of a friendly chat with tea and pastries.
We arrived at the bottom!
What then, I would also like to receive boxes of products in free preview (all would love) Maybe right now is talking (writing) only envy, but in my opinion you see the difference of someone talking about something why the like it, because it is his passion (here we are modestly …) and someone who does only because he wants to get more views.
I think so.
Then, we open the chapter of those who follow you on various social only to be reciprocated? … Better than NO! I would not close the blog or reach me 1000 dammit!
And You, what you think?
Simona

10 pensieri su “YouTubers for Change, Passione o Convenienza?

  1. easinails ha detto:

    Hahaha articolo stupendo! Sono pienamente d’accordo con te! Anche se in realtà rientro tra quella cerchia di sciocche che sperano prima o poi di ricevere un pacco dono! Allo stesso tempo sono però consapevole di non essere abbastanza brava per diventare la “clio” della situazione e quindi non mi illudo e mi limito a condividere quello che faccio sperando che venga apprezzato e che possa essere utile a qualcuno… Detto questo..Bellissimo blog complimenti!😉

    Vale

    • followingyourpassionsimona ha detto:

      benvenuta Vale!
      Sono contenta che il post ti piaccia. Quando lo scrissi, lo feci un pò per provocazione sperando di non essere messa alla lapidazione!
      Il pacco regalo fa piacere a tutti, inutile negarlo, ma la cosa che mi fastidio è che la gente si trasforma in testimonial solo per poter ricevere uno shampoo e un pennello!
      … Il discorso sarebbe lungo.
      A presto.

  2. the white cabbage ha detto:

    ciao,

    capito qui per caso. , e finalmente trovo qualcosa di interessante da leggere , e non è molto frequente , mi dispiace dirlo ma è così. Se passi da me , ti renderai conto che sono una blogger atipica ,, ma forse anche per questo molto indipendente di giudizio e di pensiero. …ma questo non paga nella blogsfera. Mi sembra di essere in mezzo ad una gara con ragazze troppo competitive che, nonostante tutti gli …. amore , tesoro, carissima …sono pronte a tutto pur di ricevere un pacco dono . Blog decisamente brutti che ottengono grande successo blog belli sottovalutati..
    La cosa che più mi fa sorridere è il fatto che dal blog tutte vogliono ricavarci , qualcosa, ache se poche sono così sincere da ammetterlo., anche se mi piace dire che qualche ragazza /o preparato per fortuna c’è, ed a questi auguro un sincero successo.

    Ave

    • followingyourpassionsimona ha detto:

      Mi fa molto piacere che ti piaccia il post!!
      Io mi sono buttata da poco in questa “blog-avventura” insieme a due mie amiche, ma da tempo seguo vari blog e canali youtube ed è proprio come hai detto te: “pronte a tutto pur di ricevere un pacco dono”.

      Adesso mi faccio un giretto sul tuo blog (che ho gia aperto… e quella borsa è troppo bella!!), torna a trovarci quando vuoi!!
      In bocca al lupo…
      Simona

  3. entrophia ha detto:

    Oddio su molte cose concordo perfettamente con te. Alcune blogger sono imbarazzanti. Non ti nego che le “marchette” sono capitate anche a me, anche io le ho fatte, gratis. Poi ho smesso perché non mi piaceva quello che il mio blog stava diventando: una vetrina. Ora le faccio, sì, ma di rado e solo se i prodotti mi piacciono davvero🙂

    Grazie per il tuo commento, torna presto!

    • followingyourpassionsimona ha detto:

      Bello sapere che non la penso solo io cosi!!
      È la falsità la cosa che mi infastidisce…
      Ma penso che dal post si sia capito, o almeno spero.
      Seguo da tempo il tuo blog e ti assicuro che non sembra affatto una “vetrina” e poi, le foto che fai… Fantastiche!!
      A presto ^_^

  4. followingyourpassiongiulia ha detto:

    Tranquilla Simona, nessuno ti andrà contro, tranne forse chi adotta questi sistemi!!🙂 Purtroppo le deontologie professionali sono ancora vive in tutti i campi. L’ideale sarebbe scrivere o parlare su un argomento che appassiona non solo noi, ma anche i lettori e soprattutto penso sia opportuno scrivere non solo di “grandi firme”, ma anche di ciò che di nuovo ci circonda, eventualmente “pubblicizzando” il lavoro di chi ci sta provando, di chi si mette in gioco, di chi non ha ancora la “fashion-firma”, ma che lavora con mano, mente, cuore e che appunto…following your passion!

    • followingyourpassionsimona ha detto:

      La “fashion firma” mi piace!!
      Pubblicizzare e far conoscere nuove iniziative, prodotti, attività va benissimo ma è anche il modo in cui si fà che conta.
      Ho visto cambiare youtube in peggio e in un certo senso “è finita la magia”…
      (mi fa ridere scriverti attraverso il blog! ^_^ )

What do you think?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...